Strade Islanda

Guidare in sicurezza in Islanda

pubblicato in: News | 0

Un viaggio in Islanda è l’on the road per eccellenza. Con i panorami mozzafiato che offre, guidare è un piacere e l’unico traffico esistente è rappresentato da pecore e cavalli. La sola strada quasi totalmente asfaltata è la Hringvegur, la statale n°1 che gira attorno all’isola, tendenzialmente percorribile tutto l’anno, senza superare i 90 km/h.
Per guadare i fiumi dell’entroterra serve una jeep; prima di avventurarvi, verificate la profondità dell’acqua a piedi: se è fattibile, guidate a velocità costante ingranando una marcia bassa e andando leggermente più veloce della corrente.
Le piste F, le strade di montagna (fjall), sono percorribili d’estate con un buon 4×4, meteo permettendo: prima della traversata è buona norma controllare le date di apertura e chiusura delle strade e la loro condizione su www.road.is.

Fuori dai percorsi segnati è assolutamente vietato guidare: oltre a essere pericoloso, danneggereste l’incontaminata natura islandese. Vi consigliamo di fare il pieno di carburante prima di dirigervi lontano dai centri abitati: il numero di stazioni di benzina è esiguo, come potete vedere dalla mappa interattiva del sito Hot Pot Iceland (hotpoticeland. com/category/gasstations). In Islanda è obbligatorio avere gli anabbaglianti anteriori accesi giorno e notte.

Per viaggiare sicuri conviene avere sia una mappa offline da scaricare sullo smartphone che una mappa cartacea: Road Atlas Iceland è senz’altro una delle migliori.
Volendo deviare per percorsi selvaggi e privi di punti di riferimento, vi consigliamo di scaricare l’app di viaggio 112 Iceland (anche offline) sul telefono, o di chiamare il 112 in caso d’emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.