Ayutthaya

Cosa vedere a Ayutthaya

pubblicato in: News | 0

Potete decidere di visitare Ayutthaya in giornata da Bangkok, rimanendo per il pernotto nella capitale: le due città distano circa 80 km l’una dall’altra, e la strada che le separa è in buone condizioni. La soluzione più comoda per raggiungere Ayutthaya da Bangkok sono i minivan che partono in corrispondenza della fermata della BTS di Victory Monument (cercate l’uscita 3, poi la fermata si trova in corrispondenza del Rajavithi Hospital) al costo di 120 baht andata e ritorno, da pagare direttamente all’autista. L’alternativa sono gli autobus di linea, in partenza dall’autostazione Mo Chit di Bangkok, oppure i treni. Una volta arrivati ad Ayutthaya, potete visita-re i templi in bicicletta oppure in tuk tuk: nel secondo caso il costo indica-tivo di un driver per l’intera giornata è di 700 baht al massimo.

Potete anche organizzare un viaggio di andata e ritorno da Bangkok con spostamenti fra i vari templi in auto o taxi: in questo caso contrattate prezzo e tempistiche in anticipo e pagate solo una volta rientrati a Bangkok.

Il Parco Storico di Ayutthaya fa parte dell’elenco dei siti Patrimonio UNESCO e per visitarlo è necessaria una giornata intera (che dormiate ad Ayutthaya o meno, partite da Bangkok la mattina verso le 9). Ayutthaya è stata la capitale del regno del Siam prima della fondazione di Bangkok nel 1782, e il suo nucleo storico è costituito da un’isola della larghezza di 4 km circa, alla confluenza di tre fiumi: Lopburi, Pasak e Chao Phraya. La gran parte delle rovine si trova nella metà occidentale dell’isola.

Questi i templi da non perdere:

  • Wat Yai Chai Mongkol
  • Viharn Phra Mongkol Bopit
  • Wat Phra Si Sanpet
  • Wang Luang e padiglione Trimuk
  • Wat Phra Mahatat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *