Messico - Città del Messico

Come muoversi a Città del Messico

pubblicato in: News | 0

Trasferimenti da e per l’aeroporto Internazionale Benito Juárez

Taxi

Per raggiungere il centro dall’aeroporto è prevista una tariffa fissa, che al momento si aggira sui 230$. I biglietti per le corse si comprano ai chioschi delle varie compagnie nella zona degli arrivi, e si presentano agli addetti fuori dall’aeroporto, nella zona dei taxi.

Metrobus

Biglietto da 30$, più 10$ per il costo della tessera ricaricabile (tariffe a persona); il metrobus è una sorta di metro di superficie con corsia preferenziale, comoda e sicura; le tratte cittadine costano 5$. Le tessere si acquistano presso le apposite macchinette, che all’aeroporto si trovano in corrispondenza delle fermate (una
al terminal 1 e una al terminal 2). Per maggiori informazioni: www.metrobus.cdmx.gob.mx

Metropolitana

Il sistema metro nel DF (de-efe, abbreviazione di Distrito Federal, uno dei modi in cui i residenti chiamano la loro città) è decisamente buono: la metro è costituita da 12 linee che arrivano praticamente ovunque in città, e che permettono di attraversarla ad un costo di 5$. Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale.
Per andare dall’aeroporto al centro città (Zocalo) prendete la linea 5, gialla, in direzione Politecnico; scendete a Oceania e cambiate con la linea B grigioverde in direzione Buenavista, quindi scendete a San Lazaro. Effettuate un altro cambio con la linea 1 rosa in direzione Observatorio e scendete a Pino Suarez. A questo punto fate un ultimo cambio con linea 2, blu, in direzione Cuatro Caminos e scendete alla fermata Zocalo.

Muoversi in città

Oltre alla metropolitana e al metrobus, ci sono numerosissime linee di autobus e naturalmente i taxi; il nostro consiglio è però quello di utilizzare la metro. Per le donne che viaggiano da sole sia in metropolitana che in metrobus il ministero dei trasporti ha previsto delle carrozze dedicate, di colore rosa, allo scopo di evitare il cosiddetto “manoseo” (manomorta) , fastidioso vizio ancora oggi duro a morire.

Lascia una risposta