kruja museo skanderbeg

Una gita in giornata a Kruja

pubblicato in: News | 0

Potete decidere di visitare Kruja in giornata da Tirana, rientrando nella capitale nel tardo pomeriggio. Le due città distano circa 30 km l’una dall’altra e, se non volete spostarvi con l’automobile, sappiate che sono collegate sia da autobus che da minivan, il cui punto di partenza è situato nei pressi della piazza Zogu i Zi (oltre il Ring Center) a Tirana. Il biglietto a/r costa circa 3€ e si paga direttamente all’autista. Una volta giunti a Kruja si viene accolti dalla statua dell’eroe nazionale Giorgio Castriota Skanderbeg, originario di questa città, strenuo difensore della fede cristiana e oppositore dell’impero ottomano.

Scendete le scale all’interno del complesso dell’Hotel Panorama per raggiungere il Pazari i Vjetër, il vecchio mercato di Kruja, luogo prediletto da turisti e non per fare acquisti di artigianato locale. All’ingresso del mercato è collocata la Moschea del Mercato, l’edificio religioso più importante della città. Resistere alla tentazione di fare shopping qui è molto difficile: i commercianti invitano i visitatori nelle loro botteghe in legno, recentemente ristrutturate secondo gli originali parametri risalenti all’epoca ottomana, sui cui scaffali primeggiano tappeti, gioielli e oggetti per la casa realizzati da artigiani albanesi. In alcune botteghe è possibile assistere alla lavorazione della lana al telaio. Chiedete gentilmente agli artigiani se potete scattare qualche foto mentre lavorano. Se si vuole fare qualche acquisto, comunque, conviene ritagliarsi un po’ di tempo al termine della visita, prima di prendere l’autobus che riporta a Tirana.

Dopo aver percorso a piedi tutto il mercato, raggiungete l’ingresso del Castello. Kruja è l’antica capitale del regno albanese, nonché la città simbolo della lotta contro l’occupazione ottomana: è qui, infatti, che Skanderbeg, per ben venticinque anni, lottò contro i turchi per difendere l’Albania e, in generale, l’Europa dalla loro avanzata. Oggi, nell’area della fortezza, oltre ad antichi resti delle mura e di vecchi edifici diroccati, si trovano il Museo Skanderbeg e il Museo Etnografico di Kruja. Il primo è uno dei principali centri d’arte dell’Albania (costo di ingresso 200 lekë), inaugurato nel 1981, nelle cui sale sono esposti affreschi, statue, mosaici e documentazioni che testimoniano le gesta dell’eroe, oltre che le vicende storiche del Paese. Dalla terrazza del museo si ammirano viste incomparabili sulla vallata sottostante fino al Mar Adriatico. Il Museo Etnografico (costo di ingresso 300 lekë), invece, ricavato nelle sale di un’antica abitazione ottomana appartenente alla facoltosa famiglia dei Toptani, offre ai visitatori un interessante spaccato sulla vita locale durante gli anni dell’occupazione ottomana dell’Albania.


Presentazione Cuba-16

Quello che hai letto è un estratto della nostra guida di viaggio: siamo riusciti a farti venire voglia di partire?

Le nostre guide sono scritte con passione da esperti della destinazione e attendono solo di essere lette!

Non perdere tempo, acquista la guida e parti con i consigli dei ViaggiAutori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *