Saint Malo: la baia e le maree

Saint Malo: la baia e le maree

postato in: News | 0

La città è molto turistica e meta di vacanze balneari per i francesi. Inoltre nel raggio di poche decine di chilometri sono concentrate diverse mete imperdibili, il che rende la zona molto affollata in altissima stagione. Il consiglio è di soggiornare nei paraggi per 3 notti, magari lasciandosi il caos alle spalle in una tipica casa bretone immersa nella campagna circostante.
La città corsara, spesso descritta come un’enorme nave adagiata nel porto, accoglie con il suo fascino indiscusso. E poco importa che sia stata quasi interamente ricostruita in seguito ai devastanti
bombardamenti della seconda guerra mondiale. La bellezza rimane immutata.

Prima di iniziare la visita della città, recatevi all’ingresso della Plage de l’Eventail, quella vicino al castello da cui – con la bassa marea – si può raggiungere il Fort National. Qui troverete un cartello con tutti gli orari dettagliati della marea che, in questa baia, è la protagonista indiscussa. Il fenomeno, che si ripete tutti i giorni regolarmente ogni sei ore, a Saint-Malo è più spettacolare che in altri luoghi proprio grazie alla sua posizione. L’acqua dell’Atlantico, infatti, entra nella Manica e l’onda che provoca avvolge la città con una forza incredibile. Il dislivello tra l’alta e la bassa marea arriva a superare i 12 metri e cambia totalmente il panorama. Scandite la giornata e le cose da vedere osservando scrupolosamente gli orari, evitando di lasciarvi sorprendere dall’acqua alta mentre siete al largo. Non sottovalutate le profondità e, nel caso l’acqua stia risalendo, non procedete oltre.

Lascia un commento